Materiali #isolanti per l’edilizia

0
2810

L’isolamento termico degli edifici è un fattore importante per raggiungere il comfort termico per i suoi occupanti. Isolamento riduce la perdita di calore indesiderato o di guadagno e può ridurre le richieste energetiche di impianti di climatizzazione . Non si tratta necessariamente di questioni di adeguata ventilazione e può o non può influire sul livello di isolamento acustico . In un certo senso stretto isolamento può solo fare riferimento ai materiali isolanti utilizzati per rallentare la perdita di calore, come ad esempio: cellulosa , lana di vetro , lana di roccia , polistirolo , schiuma di uretano , vermiculite , perlite, fibra di legno, fibra vegetale (canapa, lino, cotone, sughero, ecc), paglia vegetale, fibra animale (lana di pecora), il cemento, e la terra o il suolo, ma può anche comportare una serie di disegni e tecniche per affrontare le principali modalità di trasmissione del calore – conduzione, irraggiamento e convezione materiali.

L’ isolamento di una casa dipende dalla  progettazione , dal  clima, dai  costi energetici, dal  bilancio e dalle preferenze personali. I climi regionali fanno la differenza.

La strategia di isolamento di un edificio deve basarsi su un attento esame del modo di trasferimento di energia e la direzione e l’intensità in cui si muove. Ciò potrebbe alterare tutto il giorno e da stagione a stagione. È importante scegliere un disegno appropriato, la corretta combinazione di materiali e tecniche costruttive per adattarsi alla situazione particolare.

Per determinare se si dovrebbe aggiungere l’isolamento, è necessario prima di scoprire quanto di isolamento  già avete nella vostra casa e dove. Un audit energetico.

I materiali isolanti hanno lo scopo di proteggere importanti elementi costruttivi – come pareti perimetrali, coperture e solai – contro le eccessive perdite di calore.

I materiali isolanti si caratterizzano in base a svariate proprietà tecniche, riguardanti in primo luogo la protezione da freddo, caldo e rumore. Altri fattori determinanti per la scelta di un materiale sono la resistenza alla diffusione del vapore acqueo, l’impermeabilità, l’ecologicità e, non da ultimo, il prezzo.

Ricordate: il materiale isolante ideale, valido per qualunque applicazione, non esiste!

In altre parole, ciascun materiale presenta dei pro e dei contro e si presta a risolvere problemi specifici, che vanno analizzati di caso in caso.

Materiali isolanti naturali riciclabili

materiale tipo tipo applicazione λ[W/mK] C ρ [kg/m³] μ
argilla cruda pannello pareti, soffitti 0,132 1.070 700 18
calce espansa pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,045 1.116 100 7
canapa materassino intercapedini orizzontali 0,040 612 22 2
canna lacustre pannello pareti, soffitti 0,056 612 190 1
carta riciclata sfuso intercapedini 0,070 1.800 400 2
cocco fibre , materassino intercapedini orizzontali 0,057 1.500 60 1
fibra di legno materassino intercapedini orizzontali 0,040 2.088 80 100
fibra di legno intonacabile pannello pareti 0,045 2.088 200 10
lana di legno mineralizzata pannello portaintonaco 0,100 1.800 400 4
lana di pecora materassino intercapedini orizzontali 0,040 1.730 28 2
lino materassino intercapedini orizzontali 0,040 1.600 30 1
paglia pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,058 612 175 1
sughero espanso pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,040 1.800 100 10
sughero granulato sfuso intercapedini orizzontali, verticali 0,040 1.800 120 9
 

.

Materiali isolanti naturali ad alto impatto ambientale


materiale tipo tipo applicazione λ[W/mK] C ρ[kg/m³] μ
lana di roccia materassino intercapedini orizzontali 0,040 900 30 1
lana di vetro materassino intercapedini orizzontali 0,040 900 30 1
lana di vetro compattata pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,040 900 100 1
silicato di calcio pannello soffitti 0,050 920 230 1
vetro alveolare pannello Isolamento, struttura pavimento, pareti 0,045 900 150

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

Materiali isolanti di sintesi, ricavati dal petrolio    

materiale tipo tipo applicazione λ[W/mK] C ρ[kg/m³] μ
poliestere materassino intercapedini orizzontali 0,040 1600 17 2
polistirene espanso pannello intercapedini orizzontali 0,035 1260 25 50
polistirene espanso con grafite pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,031 1260 35 50/100
polistirene estruso pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,035 1260 35 80/230
poliuretano pannello pavimenti, pareti, soffitti 0,030 1260 35 80

 

 

 

 

 

La protezione dal calore, invece, è un fattore più complesso da determinare, poiché non dipende solo dal tipo di isolante utilizzato, ma anche dalla struttura nel suo insieme, compresa la presenza di aperture (finestre) ecc.

In generale: per un’adeguata protezione dal calore estivo occorre ridurre la variazione di ampiezza della temperatura (spettro fra picchi di temperatura) come pure definire uno sfasamento (tempo necessario a un’onda termica per fluire dall’esterno all’interno di un elemento strutturale) sufficientemente ampio.

Un tetto, ad esempio, dovrebbe presentare una variazione di ampiezza della temperatura pari almeno al 95%, nonché uno sfasamento di almeno 12 ore.

Questi valori sono determinati dalla conduttività termica, dallo spessore e dalla capacità termica specifica dei materiali impiegati.

I coefficienti di cui sopra variano da materiale a materiale, perciò occorre informarsi direttamente presso l’artigiano interpellato o il produttore.

Definizioni

Valore λ (coefficiente di conduttività termica): indica la quantità di calore, espressa in watt (W), che passa attraverso 1 mq di materiale dello spessore di 1 m, nell’arco di 1 ora, a fronte di una differenza di temperatura interno/esterno pari a 1 Kelvin (= 1°C). Quanto minore è questo coefficiente, tanto meglio, perché significa che esiste una minore trasmissione di calore. Unità di misura: W/mK

Valore U (coefficiente di trasmissione termica globale): indica il flusso di calore, espresso in Watt, che viene ceduto da un elemento strutturale di un determinato spessore e della superficie di 1 mq, a fronte di una differenza di temperatura interno/esterno pari a 1 Kelvin (1°C). Quanto più piccolo è questo coefficiente, tanto minore la dispersione di energia. Unità di misura: W/m²K

Valore µ (coefficiente di resistenza alla diffusione del vapore acqueo): indica la resistenza opposta da un materiale a uno strato d’aria dello spessore di 1 m. Un valore µ pari a 1 significa che il materiale lascia passare tanto vapore quanta aria. Un valore µ pari a 5 significa che la resistenza alla diffusione del vapore è cinque volte superiore a quella relativa all’aria.

 

letture blackgoogle

 

Materiali isolanti

 

Amazon Image

 

Isolanti sì isolanti no. Secondo Bioarchitettura. Indicazioni operative su come, perché, quando e dove è indicato usare gli isolanti termici in edilizia

 

Amazon Image

 

::::::::::::::::::::::

NO COMMENTS