L’Ape (attestazione di prestazione energetica) è una procedura di valutazione prevista dalle direttive europee 2002/91/CE e 2006/32/CE.

L’attestato energetico o “Attestato di Prestazione Energetica” è il documento che stabilisce in valore assoluto il livello di consumo dell’immobile inserendolo in un’apposita classe di appartenenza. Più è bassa la lettera associata all’immobile, maggiore è il suo consumo energetico.

Sintetizza le caratteristiche energetiche dell’immobile.

Per misurarle, il tecnico deve analizzare:

-le caratteristiche termo igrometriche,

– i consumi,

– la produzione di acqua calda,

– il raffrescamento e il riscaldamento degli ambienti,

– il tipo di impianto,

– eventuali sistemi di produzione di energia rinnovabile.

L’attestato deve contenere anche i dati catastali dell’immobile. Nel caso si debba vendere la propria abitazione o stipulare un nuovo contratto di locazione per trovare un inquilino, i relativi annunci commerciali tramite tutti i mezzi di comunicazione devono riportare l’Indice di prestazione energetica (Ipe) dell’involucro edilizio e globale dell’edificio o dell’unità immobiliare e la classe energetica corrispondente, contenute nell’attestato di prestazione energetica. Poi, durante le trattative di compravendita o di locazione, venditori e locatori devono rendere disponibile al potenziale acquirente o al nuovo conduttore l’attestato di prestazione energetica. In caso di vendita l’attestato dovrà essere consegnato all’acquirente, così come in caso di locazione al conduttore.

 2f88e49eee68d0ac9c5cf853a3594aac_big

 

 

NO COMMENTS